Recensioni SettePerUniche*

Anch’io riconosco in me un certo condizionamento della nostra cultura sfigata, quello ci fa considerare il fantasy un genere per bambini o un tipo di scrittura che non ha a che fare con la verità. Ma siccome so …

continua... Commenti disabilitati su Alice nel paese della vaporità

Recensioni SettePerUniche*

Tutti i nomi. Quelli dei vivi e quelli dei morti. Tutti i nomi. Archiviati nella labirintica e in continua espansione Conservatoria Generale, in cui l’odore di carta vecchia si mischia al profumo “composto metà di rosa e …

continua... Commenti disabilitati su Tutti i nomi

Recensioni SettePerUniche*

Non ho mai fatto della lettura una questione personale. Non ho mai, per esempio, cercato risposte ai miei quesiti privati nelle parole dei miei autori preferiti: ho sempre pensato che questo compito spettasse più ai film e alla …

continua... Commenti disabilitati su Il mondo secondo Garp

Recensioni SettePerUniche*

Il concetto di libro preferito è vago come le stelle dell’Orsa, direbbe qualcuno a Reggio Emilia. Non staranno comodi nel trono, in coabitazione, La storia di Elsa Morante e 101 Reykjavik di Hallgrimur Helgason, perciò mi scuserà …

continua... Commenti disabilitati su 101 Reykjavik

Recensioni SettePerUniche*

Questa recensione l’ho scritta sull’iPhone mentre ero in aereo, l’ennesimo aereo che non capivo se fosse un’ andata o un ritorno. Che il libro di Vasco Brondi avevo iniziato a leggerlo quando ci hanno imbarcati, e l’ho finito …

Recensioni SettePerUniche*

Ho sempre trovato impegnativo rispondere alla richiesta di un’opera preferita. Non potrei limitare il tutto a un solo titolo, ma facendo buon viso a cattivo gioco – che tale non è, anzi ce ne fossero di giochi così! …

continua... Commenti disabilitati su Il diavolo sulle colline

Recensioni SettePerUniche*

Ci sono tanti libri che avrei voluto scrivere. Li ho divisi in due gruppi perché mi piace l’ordine. Nel primo ci sono quei libri che sono perfetti, che non scriverà mai più nessuno, nemmeno sotto estasi mistica. Quei …

continua... Commenti disabilitati su Molto forte, incredibilmente vicino

Recensioni SettePerUniche*

Interlocutore: “Preferisci il mare o la montagna?” Io: “Me ne sbatto di entrambe”.

Intendiamoci: la natura è bella, amiamola, rispettiamola, no al nucleare, impatto zero… Io però sono un’architetta mancata e una sedicente scrittrice, ergo mi piacciono le

Recensioni SettePerUniche*

Ho letto per la prima volta Solomon Gursky è stato qui (d’ora in poi SGèsq) durante un viaggio a Vienna, quasi tre anni fa. Me l’ero portato appresso pensando che sarebbe stato un buon modo per riempire i …

continua... Commenti disabilitati su Solomon Gursky è stato qui

Recensioni SettePerUniche*

Una casa nell’Upper East Side, un gatto senza nome e uno scrittore. Una gioielleria, le paturnie e una ragazza. Anzi, non una: la ragazza. Perché Holly Golightly è l’emblema di una vitalità esuberante che oggi ritroviamo – …

Recensioni SettePerUniche*

Tanto per cominciare Un amore di Dino Buzzati non è il mio libro preferito. È un libro che non smetterei mai di (ri)leggere. È una specie di richiamo posturale.

La storia o la conoscete o vi consiglio di …

Recensioni SettePerUniche*

A4+ARIA=ROMANZO

Allora ci sta quest’amico mio, un tipo curioso, tutto gomiti e ginocchia, alto non so quanto ma non ha giocato a basket, questo lo so per certo; e insomma un tipo che ogni cosa lo appassiona, lo …

continua... Commenti disabilitati su Centuria. Cento piccoli romanzi fiume

Recensioni SettePerUniche*

La metà precisa dei libri stampati in ottavo, l’ho sempre pensato, ha una mezzaspecie di forza mistica, e a pagina cinquantuno devono per forza esserci quelle quattro righe che ti fanno dire ahpperò.

Ne L’affare dell’alfiere Elaghin

Settanta acrilico trenta lana di Viola Di GradoLeeds è una città che non vuole fiorire. Ricoperta di neve tutto l’anno, dove il tempo s’inceppa, si arresta e torna indietro. Quando è l’ora che arrivi la primavera, la primavera smette di arrivare.

Leeds è una città dove la …

continua... Commenti disabilitati su Settanta acrilico trenta lana

Quest’estate compio ventinove anni. Venti-nove, l’ultimo due, trenta meno uno. Non so come sarà quel momento, ma di sicuro spero di non piangere sulla torta. Pensavo a questa cosa dell’età, dei bilanci, dove-sei-arrivato, che-fai-nella-vita, quanto guadagni, ma ce l’hai il

Io non l’ho mai indossata una maglietta degli AC/DC, e non ho mai portato un ciondolo di Snoopy appeso al collo, e non ho mai avuto i capelli rossi e Palomar per me era solo il titolo di un libro.…

continua... Commenti disabilitati su Nick Alice Jane e il primo amore

Ogni tanto bisogna fermarsi e ricordarsi dell’immensa fortuna che abbiamo avuto a nascere in questa parte del mondo. Ringraziare il cielo o quello che vi pare, ma dire grazie di essere cresciuti e pasciuti così bene, al sicuro.

My …

continua... Commenti disabilitati su La solitudine è una schiena gelata che prude (cit.)

Sono un’amante dei tomi voluminosi, perché mi danno l’idea di una più lunga compagnia.

Ma ho imparato anche che, spesso, nella botte piccola c’è il vino buono davvero, e che quello che conta sono le parole che ti rimangono incastrate …

Il giorno in cui è uscito La vita oscena io sono rimasta a casa. Non mi sono precipitata in libreria a comprarlo, anche se avrei voluto. Sono stata al mio posto, gli ho fatto spazio. Mi sembrava un gesto rispettoso, …

continua... Commenti disabilitati su Sentivo mancarmi sempre di più (cit.)

Ci sono storie che per dirle, anche su un palco, hanno bisogno di un respiro, una sospensione, una febbre di nomi. Come una favola che non si ferma per guardarsi i piedi. Come una storia di cui non si dice,

Top