Il re è pallido

Finalmente in libreria (e in ebook) l’ultimo, postumo, attesissimo lavoro di David Foster Wallace. Il libro racconta di un anno trascorso dal suo autore lavorando per il Centro controlli regionale dell’Agenzia delle Entrate di Peoria …

continua... Commenti disabilitati su Il taccuino di Noemi #8

Lampadine!

Personalmente, ho una vera passione per le lampadine. Oltre che per il caffè amaro. Sarà che entrambi servono a tenere svegli, avendo la tendenza a poltrire: ma questa è un’altra (interessantissima) storia :). Comunque: da qualche giorno ho scoperto …

continua... Commenti disabilitati su Il taccuino di Noemi #7

Man Booker Prize

Il vincitore è Julian Barnes con il suo The Sense of an Ending, di prossima uscita in Italia per Einaudi. Nel frattempo, qui, c’è lo speciale che l’editore gli ha dedicato e dove si trovano …

continua... Commenti disabilitati su Il taccuino di Noemi #6

Francoforte

Proprio in queste ore è in corso la Fiera del Libro di Francoforte, tra le più grandi e famose di tutto il mondo. Quest’anno, tra le altre cose, a quanto pare si parla molto di ebook, librerie on …

Un saluto a Steve Jobs

Che, con la sua storia personale, le sue idee innovative e il suo famosissimo discorso all’Università di Stanford è stato davvero un grande esempio. Stay hungry, stay foolish.

Premio Nobel 2011

Ha vinto il …

continua... Commenti disabilitati su Il taccuino di Noemi #4

Piccoli filosofi: Kant!

Che detta così pare brutto, ma si tratta invece di una bellissima notizia: è uscito ieri per Isbn un altro adorabile volume della collana illustrata Piccoli filosofi. La folle giornata del professor Kant racconta proprio le avventure …

continua... Commenti disabilitati su Il taccuino di Noemi #3

Editoria (nativa) digitale

È nata WePub. La nascita ufficiale sarà lunedì 26 settembre e sul suo sito: infatti è ancora in corso il countdown. Ma qui si trova già qualche anticipazione.

WePub sarà la “prima casa editrice italiana …

La stanza di Roald Dahl

Per ricordare lo scrittore britannico, autore del celebre Le streghe e molti altri romanzi per ragazzi e non solo, nato il 13 settembre del 1916, il Guardian, per la serie Writer’s Rooms, ha …

Tempo di bilanci

Sono partita ormai undici mesi fa, euforica e spaesata e impaziente di scoprire cosa mi avrebbe riservato l’anno a venire; ricordo che sentivo, in un modo confuso e non troppo ben definito, che Londra avrebbe potuto essere …

Ok, mi sono fatto i miei sei mesi in Canada, ho viaggiato un po’, ho visitato posti stupendi, ho conosciuto un sacco di persone fantastiche, ho trovato qualche lavoretto… e adesso?

A breve dovrò tornare in Italia e la prospettiva …

continua... Commenti disabilitati su CiaoCiao Italia #7: e adesso?

Sarebbe bello sfrecciare lungo la costa del lago in sella ad una Triumph Scramble (googlatela e sbavate). Purtroppo (o per fortuna) questa volta parlerò di bicilette. Sì, proprio biciclette!

Non sono mai stato un tipo troppo sportivo. Chi mi conosce …

continua... Commenti disabilitati su CiaoCiao Italia #6: Toronto su due ruote

Casa dolce casa

Ho sempre sognato di vivere da sola. Avere un monolocale tutto per me, uno spazio in cui esercitare la mia mania dell’ordine senza che nessuno mi guardi con sospetto – e magari, un giorno, tenere un bel …

continua... Commenti disabilitati su Londra, sempre Londra, fortissimamente Londra – settima parte

Un’altra specie che è piuttosto facile incontrare qui, nella Bizzarra Britannia, è il Vecchietto da Pub. Di età media piuttosto avanzata, occupazione ignota e aspetto variamente trasandato, il Vecchietto ribadisce, giorno dopo giorno, la sua personale interpretazione del senso della …

continua... Commenti disabilitati su Londra, sempre Londra, fortissimamente Londra – sesta parte

Estate

Estate è una parola grossa, qui a Londra.

Quest’inverno il mio più grande motivo d’orgoglio nei confronti di amici e parenti giù al paesello è stato il fatto che, per quanto freddo facesse, almeno non pioveva. Credevo che …

continua... Commenti disabilitati su Londra, sempre Londra, fortissimamente Londra – quinta parte

Quando realizzi che probabilmente non riuscirai ad avere un nuovo permesso di lavoro e in meno di due mesi dovrai tornartene in Italia, vorresti iniziare a visitare tutti quei posti e fare tutte quelle cose che ti eri prefissato di …

Il lamento del frigorifero

Prima che partissi, le battute si sprecavano. Tutte variazioni sullo stesso tema: quanto ci avrei messo a morire intossicata dalla cucina inglese, o a scappare a gambe levate a casa di mammà implorando un pasto decente? …

È davvero curioso come da un continente all’altro possa cambiare completamente la scala di valori a proposito di cosa è giusto e cosa è sbagliato… o, a seconda delle situazioni, di cosa è sbagliato e cosa è meno sbagliato.

In …

Cinque cose che odio di Lei:

La burocrazia. Pensavo che non potesse esserci nulla di peggio di certi odiosi iter puramente italiani, ma mi sbagliavo: non avevo ancora provato ad aprire un conto in banca inglese. Qui nulla …

continua... Commenti disabilitati su Londra, sempre Londra, fortissimamente Londra – terza parte

Beh, questo devo dirtelo, così magari ci pensi bene prima di venire in vacanza a Toronto solamente per qualche giorno: questa non è una città per turisti.

Ma se fino ad ora non hai fatto altro che elogiarla?!?

Vero: Toronto

continua... Commenti disabilitati su CiaoCiao Italia #3: Toronto non è una città per turisti

Cinque cose che amo di Lei:

L’atmosfera. Molti anni fa, qualcuno mi ha chiesto come mai ci tenessi così tanto ad andare a vivere in una grande città. “È quella sensazione”, ho risposto, “il conforto di poter camminare …

Top