Categorie Autori

Autore: Tamara Viola

Dicono di lei:



@Nonfaretardi: Curiosa di tutto, innamorata delle parole. Se fosse un dolce, sarebbe un tortino al cioccolato e nessuno potrebbe resistere al suo cuore.

@Nadiaterranova: È fatta della stessa sostanza dei sogni, dei muffin e delle matite colorate :)

@Comparealfio: Non è una di poche parole.

@IlDivano: Uscire con lei è come portarsi dietro un luna park pieno di lucine intermittenti all'odore di zucchero filato.

@Qualunquno: Chi è stato portato dalla cicogna, chi è nato sotto foglie di cavoli. Tamara ed io no, noi siamo stati abbandonati in un campo di ceci: noi siamo fratelli di cecità. E lottiamo per un mondo migliore, senza leguminose.



Di se stessa dice che è bellabellabella in modo assurdo.

È in perenne lotta contro il sole, gli uomini con le camicie a maniche corte, le donne con l'eyeliner sbavato.

Famosa gerontofila, cade spesso in amore per dolci vecchiarelli.

Adesso è il turno del signor Alberto, che fa la spesa alla Conad di Casal Bruciato.

Sa leggere e scrivere.

E così vorresti fare lo scrittore?

C’era una volta una lei, bella, giovane ed invincibile.
Una lei che amava forte e spaventava, ma non sapeva fare altrimenti.
C’era una volta un lui, bello, giovane ed invincibile.
Si portava addosso i colori della sua terra, le strade …

Signorina Cuorinfranti

“Caro […] ti scrivo perché non riconosco più me stessa. Mi sento insoddisfatta e non riesco ad accettare le banalità della vita. Per non mostrare agli altri il mio tormento faccio la simpatica e la disinvolta, ma dentro di me

A volte ritorno

Sono andata al catechismo dalla signorina Ada per anni.

Lei e il suo porro mi spiegavano tutti i fatti di Dio e di suo figlio Gesù Cristo e le punizioni divine se mangiavi troppe caramelle, se usavi la gomma d’altri …

L’unico scrittore buono è quello morto

Caro Marco Rossari,
è la prima volta che scrivo una lettera ad uno scrittore vivo.
Ne ho avuto conferma leggendo la bandella del tuo libro, dove qualcuno afferma che sei nato.
Non ci sono croci, per cui ho deciso …