Il giorno dopo il gol sono andato a trovarlo, mi sono seduto sulla sua tomba bianca e gli ho raccontato la partita per filo e per segno; gli ho detto anche che l’allenatore mi aveva messo in panchina, e avevo …

continua... Commenti disabilitati su Giacomino, poi | Quarta parte

Quando andammo all’ospedale lo scooter di Giacomino lo guidavo io, che non ho nemmeno la patente, ma mica potevo far guidare Lucio: quello tremava di paura.

L’ambulanza aveva la sirena accesa e andava a tutta ma io non la mollavo, …

continua... Commenti disabilitati su Giacomino, poi | Terza parte

Perché io e Giacomino ci si capiva al volo, e anche quel giorno maledetto bastò guardare fuori e poi guardarci in faccia per decidere che era una giornata da mare: cosa ci stiamo a fare in paese con un sole …

L’emozione più grande, ma più grande più grande, che in confronto anche il primo bacio sarà una robuccia da tirar su le spalle, l’ho provata quando ho visto che la palla, contro ogni legge della fisica e contro ogni decisione …

continua... Commenti disabilitati su Giacomino, poi | Prima parte