Categorie Autori

Autore: simone rossi

è uno scrittore, per questo scrive in terza persona. Ha pubblicato La luna è girata strana (Zandegù, 2008), scrive su Finzioni e vive alla Casa del Cuculo, "un posto dove ci piove dentro" (cit.).
Suona il clarinetto, l'ukulele, la chitarra, lo xylofono, la diamonica e il pianoforte, però male. Gli piace tuffare i biscotti nell'acqua, è dentro al collettivo Ginsberg e avrebbe bisogno di un lavoro vero.
La cosa più bella che ha fatto finora si chiama angolo T, ma non la conosce quasi nessuno. Tutto quello che scrive passa dal tumblr.

Untitled 6:38 (”Vaka”) 4

Conosco pochi modi di piacere alla gente. Anzi, credo di conoscerne uno solo: quello che è piaciuto a te. Da quando sei partita mi ripeto, consolido il repertorio per un concerto che non arriva mai, faccio le cover di cugino …

Untitled 6:38 (”Vaka”) 3

Sembriamo due parentesi tonde con uno spazio in mezzo, la tensione che ci tiene lontani è la stessa che fa sfiorare i nostri limiti: le nostre mani si cercano i nostri piedi si cercano le nostre pance si sfuggono, sfioriscono, …

Untitled 6:38 (“Vaka”) 2

La prima volta che abbiamo fatto l’amore si è rotto il preservativo, era scaduto, era l’unico rimasto, era troppa la fotta e mi conoscevi da troppo poco tempo per chiedermi di concludere in un altro modo. Mi sei piaciuto subito, …

Untitled 6:38 (“Vaka”) 1

L’infermiera ha attaccato un’etichetta sul cassetto di ferro. Sopra c’è scritto: L’adrenalina è in frigorifero. Buono a sapersi.

– Si spogli.

– Del tutto?

– Tenga le mutande, se vuole. Poi, casomai, guardiamo anche lì.

Lubitch tiene le mutande. …