Ogni tanto bisogna fermarsi e ricordarsi dell’immensa fortuna che abbiamo avuto a nascere in questa parte del mondo. Ringraziare il cielo o quello che vi pare, ma dire grazie di essere cresciuti e pasciuti così bene, al sicuro.

My …

continua... Commenti disabilitati su La solitudine è una schiena gelata che prude (cit.)

Sono un’amante dei tomi voluminosi, perché mi danno l’idea di una più lunga compagnia.

Ma ho imparato anche che, spesso, nella botte piccola c’è il vino buono davvero, e che quello che conta sono le parole che ti rimangono incastrate …

In un futuro probabilmente post-apocalittico gli umani non se la passano bene. Ancora peggiori sono le condizioni dei bambini. Avanzi e Dischiusi vivono in una situazione semi-primitiva alla Base, divisi in Grumi. Privi di ricordi, di personalità, di tutto, costretti …

continua... Commenti disabilitati su Tutta colpa delle parole. Merito e colpa (cit.)

Oggi vi racconto di un gioiellino della narrativa di genere, in questo caso il noir. Una storia che intriga, il cervello che cerca di arrivare per primo a capire chi è stato a uccidere Dorrie, sprofondati in poltrona, col plaid …

continua... Commenti disabilitati su Il tortuoso percorso del cerchio

Mathilda è una tredicenne troppo sveglia, con tanta di quella immaginazione che “è praticamente sola”. Vive in una casa molto silenziosa, con una madre che guarda fuori dalla finestra senza vedere niente e un padre che fa i …

continua... Commenti disabilitati su Voglio essere tremenda (cit.)

Contro il logorio della vita moderna a volte c’è bisogno di farsi sfiorare dalla delicatezza, dall’ingenuità, dall’autentica sofferenza e dalla speranza. In questo libro c’è tutto.

Nella mia vita ci piove dentro è la storia dolceamara di Michele ‘o pazzo …

continua... Commenti disabilitati su E poi tutte le lacrime e le note come nascono? (cit.)

200 gr di farina, 190 gr di zucchero, mezza bustina di lievito, 150 ml di latte, 2 uova, gocce di cioccolato.

Non esiste telefilm americano in cui, esimia guest star, non compaia un muffin. Al cioccolato, ai mirtilli, col bacon, …

continua... Commenti disabilitati su Muffin al cioccolato for breakfast

450 gr di pasta frolla, 140 gr di riso fino, 800 ml di latte, 30 gr di burro, 60 gr di zucchero, 60 gr di cioccolato fondente, 1 uovo e 1 tuorlo, sale.

Ho deciso, oggi mi esibirò nella, non …

continua... Commenti disabilitati su Crostata di riso e cioccolato

Quante volte hai guardato in cielo, affascinato dalle mutevoli cesellature delle nuvole? Lo sai che le varie conformazioni hanno un nome, che esiste una scienza meteorologica molto affine alla poesia? Sai che basta un niente per arrivare a studiare le …

continua... Commenti disabilitati su A cosa assomiglia la nuvola che hai davanti agli occhi?

Se segui SettePerUno come dovresti, saprai che abbiamo anche un gruppo su aNobii. Si tratta del social network (o social cataloging) più famoso dedicato ai libri, e rimarrà tale, almeno in Italia, finché il suo competitor Goodreads rimarrà …

continua... Commenti disabilitati su Il boom delle biblioteche virtuali

Ormai non puoi entrare in una libreria senza essere azzannato dai vampiri, e al cinema è lo stesso. Ma prima dei Cullen, dei Salvatore, di tutti questi diciassettenni sempre un po’ scipiti, e dopo quelli proprio brutti di Nosferatu, Bela …

continua... Commenti disabilitati su Ti darò la scelta che a me non fu mai data (cit.)

Miriam Toews sa come pensano e come parlano gli adolescenti, davvero. Sa come raccontarne la disperazione, l’infelicità, l’ironia, la delicatezza, lo straniamento e la genialità. Sa scrivere libri profondi e poetici che sfiorano gli abissi di situazioni al limite e …

continua... Commenti disabilitati su Se fossi una band mi scioglierei

125 grammi di burro

150 grammi di zucchero

250 grammi di farina

3 tuorli

2-3 cucchiai di cacao amaro in polvere

4-5 cucchiai di cocco grattugiato

un po’ di latte

Metti che un pomeriggio tua sorellina ti dice facciamo un

continua... Commenti disabilitati su I cioccocosi

• un libro: Il sesso delle ciliegie, Jeannette Winterson (1999).

“Mi chiamano la Donna Cane e a me sta bene così. Io lo chiamo Jordan e mi sta bene così. […] Volevo dargli il nome di un fiume, un …

continua... Commenti disabilitati su Consigli setteperunici: Mara