Poi è arrivato il tempo di preparare la valigia.

Il tempo di tornare: Isabel in Germania, io a Roma.

Il tempo del nodo in gola.

Così, l’ultimo pomeriggio, abbiamo deciso di fare una delle cose più da turisti che potevamo. …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #3 Dublino | #comeback

La vita di Dublino passa per il Saint Steven’s Green, almeno della Dublino che ho vissuto io. Nel parco c’è una zona dedicata a William Butler Yeats, con una scultura di Henry Moore che ricordo di non aver capito.

La …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #3 Dublino | #discovery

In uno degli agosti meno piovosi degli ultimi anni, a dar retta a quello che dicevano sul meteo strampalato di quei giorni i nostri prof di inglese con le camicie a scacchi e la pelle bianca latte, Dublino ha aperto …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #3 Dublino | #arrival

A 28 anni devo avere avuto una patologia emotiva che tendeva all’eversione autodistruttiva. Non è (ancora) stata riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale, questa malattia all’anima de li mejo mia, ma so che esiste visto che per due estati – …

Non sono allergico alle punture di ape.

Ecco perché, quella settimana, abbiamo potuto continuare a girare l’isola sul Booster MBK 100. Il serbatoio pieno, gli occhiali da sole, pashmina al collo contro voli radenti di api, le infradito. Soprattutto il …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #2 Karpathos | #comeback

Eccoci, in sella al nostro Booster MBK 100.

A guardarlo da lontano sembra Ronzinante, a bordo si rivela Furia. Nei primi giorni della nostra settimana, con lui percorriamo la costa est dell’isola, dalla capitale Pigadia – chiamata anche Karpathos Town …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #2 Karpathos | #discovery

Atterriamo, scendiamo la scaletta e, sulla pista, il Meltemi ci centrifuga i capelli. Qui il vento è a casa sua, può trattarci come vuole. La stanza che abbiamo scelto on line dal nostro divano mesi prima ci aspetta all’Albatros, mini-mini …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #2 Karpathos | #arrival

– Che facciamo quest’estate?

La domanda di Chiara non potrebbe mai reificarsi e diventare treno, in eventuali esistenze future o in un universo parallelo: arriva sempre puntuale. In genere, tra l’ultima domenica di marzo e la prima di aprile. Quella …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #2 Karpathos | #departure

Sei giorni passano come… beh, come sanno fare loro.

Uno per volta, 24 ore dopo 24.

E alla fine sono tornato. A casa, sì. Ma una volta a casa pure là, da dove ero appena andato via. Grazie alle foto, …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #1 Trapani | #comeback

Da una finestra arriva la voce di una donna al telefono, intanto tramonta. Le auto lente, il traffico del rientro, motori indifferenti ai semafori spenti. Il fioraio davanti al cimitero prepara un mazzo di Gerbere per una signora piccola piccola, …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #1 Trapani | #discovery

 

Trapani, quando arrivi dall’autostrada che viene da Palermo, ti accoglie con un paio di rotonde, ti scarrozza in una decina di traverse in cui vale la regola chi vuole passa – il che, se sei nato e cresciuto a Roma, …

continua... Commenti disabilitati su On the Rozz #1 Trapani | #arrival

#departure

Il primo viaggio l’ho fatto che avevo ventotto settimane, a bordo di mia madre. Quel venerdì mattina s’era infilata alle nove e venti già crepate di caldo in una 500 bianca per andare a trovare mio papà, a Trieste …