Categorie Autori

Autore: emi

emi, un diminutivo da scriversi tutto minuscolo, è nata nel 1982. Qualche anno fa si è laureata in Lettere moderne con una Tesi di letterature comparate dal titolo “René Char e Vittorio Sereni: la marge confidente della traduzione” e adesso è educatrice dei ‘diversamente giovani’.
Ha fatto della sincronicità junghiana una ‘religione’: non è un caso che René Char, come lei, sia nato il 14 giugno, non è un caso che fra le sue dichiarazioni poetiche abbia trovato la formula esatta per definire il suo ‘scrivere scrivere scrivere e tacere tacere tacere’: «Sono uomo di argini ed
insolazione, non sempre potendo esserlo di torrente».

Vita in quattro atti: Atto quarto o Del mangiare

Per lo più mangia a cena e a colazione, ma a lei tocca essere presente nell’inappetenza dei suoi pranzi.

Ci sono giorni in cui urla come un’aquila e quasi inizia a piangere, si toglie gli occhiali e mostra gli occhi …

Vita in quattro atti: Atto terzo o Dello scrivere

Uno, due, tre, prova. Una penna in mano. Con forza la impugna. Vede la pelle dei polpastrelli farsi bianca sotto questa pressione. Tra pollice e indice, il medio funge d’appoggio, aderisce all’anulare, il mignolo un poco si stacca, lascia una …

Vita in quattro atti: Atto secondo o Del guidare cantando

Guida più per necessità che per piacere. Compilando il modulo di assicurazione online risponde così alla sequenza di domande: dodicimila circa i chilometri percorsi in un anno, uso quotidiano per coprire il tragitto casa-lavoro lavoro-casa, parcheggio in strada, alla mercé …

Vita in quattro atti: Atto primo o Del fumare

Ha la bocca spalancata sotto la lampada TL5 che, quando viene accesa, produce un insistente ronzio. Il dentista, analizzando la patina di nicotina aggrappata ai suoi denti, sentenzia che è in grado di dirle con esattezza quante sigarette fuma in …