Il taccuino di Noemi #39

- 8 Giugno 2012

Sta per iniziare il periodo dell’anno che l’estenditrice di queste note teme di più. Il caldo, l’afa, l’umidità. Ma inutile scoraggiarsi, perché c’è sempre un risvolto della medaglia: a detta di molti, infatti, pare essere proprio l’estate o giù di lì il momento migliore per leggere di più e con maggiore tranquillità. Bene, e allora vediamo cosa è accaduto, accade e accadrà nel fatato ambiente editoriale italiano e internazionale.

1) In anteprima. Come annunciato nella scorsa puntata, inizia oggi a Marina di Pietrasanta questo che è un festival secondo me entusiasmante, a dire poco. Anteprime – Ti racconto il mio prossimo libro. Perché gli scrittori si mettono lì a raccontare le proprie cose, prima che queste siano pubblicate. Sono particolarmente colpita da questo fatto. Qui riecco il programma.

2) Ray Bradbury. Martedì, all’età di 91 anni, Ray Bradbury ha lasciato questa terra ma senz’altro per continuare a restarci e a illuminarla con le sue straordinarie opere. La più famosa e importante, e amata, è Fahrenheit 451. 

3) Umberto Eco, l’ecologia e l’arte astratta. Cosa hanno a che fare queste pur nobili cose con il mondo dei bambini? Molto, a giudicare da questo postChe racconta di una “inusuale trilogia” in cui il grande scrittore, insieme al bravissimo illustratore Emilio Carmi, spiega e racconta dei suddetti temi. Il risultato è qualcosa di affascinante.

Sul mio comodino: Vedi alla voce: amore di David Grossman. E un tè alla pesca.

 

Commenti chiusi.