Mesciua di Portovenere

- 3 Maggio 2012

Ingredienti

  • 200 gr fagioli cannellini
  • 200 gr ceci
  • 200 gr farro della Lunigiana
  • 1 dado vegetale
  • Acqua
  • Sale
  • Pepe nero
  • Pepe bianco
  • Olio
  • Prezzemolo

Mettete a mollo per una notte i ceci, idem i cannellini e perché no anche il farro. Scolate separatamente e mettete a bollire separatamente (non insieme, è chiaro?) i tre legumi. I ceci devono cuocere tre ore, i cannellini un’ora e il farro dovete controllare (scusate l’approssimazione). Unite i tre legumi in un unica pentola (meglio sarebbe se questa fosse in terracotta) e versate anche l’acqua di cottura. Aggiungete acqua e dado, aggiustate di sale e pepe e fate cuocere per mezz’ora circa. Servite bollente con un filo di olio crudo, del prezzemolo fresco e affiancate con crostini.

p.s. Portovenere è un posto meraviglioso che si trova vicino alle Cinque Terre, se vi capita andateci, e se vi capita d’andarci d’inverno recatevi immediatamente presso l’Antica Osteria del Carugio per gustare la ricetta originale!

 

4 commenti su “Mesciua di Portovenere

  1. 1

    Mia madre ha detto che è contenta delle ricette, perchè io me le scrivo e “quidd marit tuj se pò mangià ‘na cosa bbbon'”. Si tratta di un investimento per il futuro.
    E ho detto tutto.
    molto love
    Tam

  2. 2

    Questa mi ispira proprio! Immagino già il filo d’olio fluorescente a crudo, l’olio che il mio papà mi compra apposta direttamente nei frantoi umbri.
    @Tamara, se tua madre garantisce marito così mi metto a copiare a manetta! :)

  3. 3

    No vabbè non capite il Lol e il Love! Tanto davvero!

    <3

    Silvia

  4. 4

    salve, solo precisare che portovenere non si trova alle 5 terre, portovenere è un borgo a sè stante, saluti