Trainspotting

- 12 Aprile 2012

Lo so. Sulla copertina del cd della colonna sonora di Trainspotting c’è quello strafigo mondiale di Ewan McGregor tutto bagnato che ti guarda negli occhi. Poi ci sono quei quattro là sotto con le facce da mattacchioni e quei nomi incolonnati là sopra: Damon Albarn, Blur, Brian Eno, New Order, Iggy Pop, Lou Reed, Pulp, Primal Scream

Quindi sappi che io ti capisco, amico/a (?) che mi hai rubato il cd della colonna sonora di Trainspotting. Eravamo così giovani, così anni 90, forse così ubriachi quella notte, in quella scuola okkupata, e tu non hai resistito, lo so e ti capisco, però appunto, erano gli anni novanta e non era facile come oggi ri-procurarsi un cd, ma non fa niente, chiunque tu sia ti ho capito e perdonato. Spero però che quel cd sia stato per te caposaldo al pari che per me, illuminandoti e rendendoti consapevole delle seguenti verità sulla musica, il cinema e tutto quanto:
Track 1 (Born Slippy) La musica techno/elettronica/guitar free non è necessariamente esclusivo appannaggio dei tamarri, anzi può essere a suo modo “rock” e “alternativa” (iuppievviva, mettiamo su i Casino Royale e togliamo quella cazzo di Bella ciao dei MCR!)
Track 2 (Lust for life) Il fermo immagine, lo split-screen, le inquadrature multiangolazione, velocità e movimenti da mal di mare… Danny Boyle. Lui.
Track 3 (Perfect day) Tutti bravi adesso a mettere la canzone romantica sulla scena cattiva eh? Bravi, mica dico di no, per farlo bene ci vuole stile, ma ricordatevi di dire sempre grazie a papà Danny e a “Perfect Day” sull’overdose. Perfect. Track 1, 2, 3, 4… (tutte)

Trainspotting (il libro) è spettacolare e tossicissimo e Irvine Welsh è un grande, ma Trainspotting (il film) è uno dei rari casi di film-meglio-del-libro, perché alla spettacolare tossicità del libro aggiunge Danny Boyle, Iggy Pop etc, Ewan McGregor, Robert Carlyle, e credo non ci sia altro da aggiungere. Anzi sì, una cosa: (bonus track) Gli anni novanta! (sospiro senile)

Trainspotting
Regia Danny Boyle
Anno 1996

 

Un comment su “Trainspotting

  1. 1

    Tra le colonne sonore collage questa resterà sempre una delle più fighe di sempre; una spirale di pezzi pazzeschi, specie poi se collegati ai fotogrammi del film. E pensare che anche il mio cd è sparito misteriosamente; ci sarà stata una maledizione Trainspotting senza che ce ne accorgessimo.