Il taccuino di Noemi #22

- 10 Febbraio 2012

Nevica o non nevica? Questo è il problema. Nel frattempo, fioccano le notizie sul mondo dell’editoria :)

1) Lo scrittore bicentenario. Questo martedì ricorreva il bicentenario di Charles Dickens: sarà per l’amplificazione di tutto che la rete porta con sé, ma a me è parso di sentire vicino questo autore come non mai. Oggi, per chi fosse interessato, qui potrà approfondire ulteriormente l’argomento.

2) Smells like (e)book spirit. Da qualche tempo in rete circola questo link. Pare proprio che il tema del profumo della carta stia appassionando i lettori di tutto il mondo. Un’interessante rubrica sul blog dellIndice dei libri del mese ne rivela le molte sfaccettature. Qui.

3) Children’s corner. Pensavo oggi (sperando chissà di dare continuità all’idea :) di dedicare un piccolo spazio del taccuino in modo specifico al mondo della narrativa per bambini e ragazzi: che ne dite? Perché è un universo ricco e in continua espansione e per me una scoperta illuminante. E visto che spesso navigo al riguardo, vorrei iniziare da questo. Il sito di una libreria romana indipendente che per me sta diventando un punto di riferimento per news e cose belle.

Sul mio comodino: Neve, di Orhan Pamuk e una tazzina di caffè ristretto!

 

 

2 commenti su “Il taccuino di Noemi #22

  1. 1

    Mi sono appassionata al tuo taccuino. Mi piace il modo garbato e intelligente con cui racconti le novità. Mi interessa molto la narrativa per bambini e ragazzi, per motivi strettamente personali di due occhioni celesti di 7 anni con la passione per la lettura che sto cercando di coltivare con dedizione e curiosità, quindi caldeggio la tua iniziativa e aspetto suggerimenti … intanto il link della libreria è strepitoso!
    Ultima notazione: Neve non ce l’ho proprio fatta a finirlo. Uno dei pochissimi libri che ho interrotto … vediamo se riesci a farmi cambiare idea!

  2. 2

    @tempoxme: grazie mille per questo gradito commento, sono contenta anche che l’idea di dedicare uno spazio alla narrativa per ragazzi ti abbia incuriosita, mi sembra per dolcissime ragioni :) uhm su Neve mi viene in mente il famoso decalogo di Pennac: mi sembra il punto tre: il lettore ha il “diritto di non finire un libro”… sono completamente d’accordo con lui, perché finirli se non ci convincono o per qualche ragione ci siamo fermati prima?? hehe, dunque non farò nulla per persuaderti :) :)