Parole da adottare e da buttare: Federico Novaro

- 25 Gennaio 2012

Che parola vuoi adottare?

Vorrei adottare la parola grazie, che mi sembra un po’ negletta. Non vorrei fosse un gesto importante o particolarmente significativo, solo vorrei permetterle di vivere in salute, fare dei giri fuori, conoscere tante persone, una vita serena, all’aria aperta. So che ora vive invece in condizioni drammatiche, spesso tenuta nascosta, nutrita male, lontana dalle persone che la amano.

Che parola vuoi buttare?

Vorrei mettere nel compost invece la parola territorio, abnorme parassita ideologico che riesce a unire il distillato più subdolo del razzismo contemporaneo, della conservazione superstiziosa, dell’egoismo meschino. La parola territorio dilaga senza che davvero ci se ne accorga, tossica e aggressiva. Buttiamola.

Federico Novaro, critico dell’editoria

 

Commenti chiusi.