Il taccuino di Noemi #20

- 27 Gennaio 2012

Oggi è il Giorno della Memoria e quindi anche questo taccuino può essere utile per ricordare. Questi sono solo alcuni dei romanzi che mi sono cari, che sono entrati a fare parte della mia vita a proposito di questo argomento, che purtroppo non cessa mai di ferire e di suscitare riflessioni e continue testimonianze.

1) La tregua, Primo Levi. Il racconto del viaggio di ritorno di Levi da Auschwitz a Torino, passando attraverso la Russia, la Romania, l’Ungheria e l’Austria. Il miracolo che compie questo libro è quello di scoprire, attraverso gli incontri sul tragitto, un’ultima scintilla ancora di vita.

2) Maus, Art Spiegelman. Questa storia invece non è strettamente autobiografica, bensì narrata dal figlio del protagonista del racconto, che però è Art Spiegelman stesso. Ne consiglio la lettura senza esitazioni.

3) Lessico famigliare, Natalia Ginzburg. La storia di una famiglia ebraica tra gli anni Trenta e Cinquanta. Un punto di vista femminile, emotivo, tenero, lineare e senza filtri.

4) Bruno, Nadia Terranova e Ofra Amit. Un bambino ebreo, con la testa troppo grossa, tanta timidezza quanta immaginazione, che impara a raccontare il mondo attraverso la scrittura e l’arte. Il bambino è il vero Bruno Schulz, uno dei più grandi scrittori polacchi e questo bellissimo racconto illustrato è un omaggio delicato e importante (e molto caro a SettePerUno) :)

Sul mio comodino: questi quattro libri e non solo per oggi.

 

Commenti chiusi.