Tarte tatin

- 31 Ottobre 2011

Ingredienti per 4-5 persone o per 2 amanti del brivido:
5 mele golden
3 cucchiai di zucchero
Burro q.b.
1 rotolo di pasta sfoglia (se la volete fare voi sono cazzi vostri, cercatevi la ricetta! No, davvero, è uno sbattimento, io l’ho fatta solo due volte e me ne pento. Accattatevene una già arrotolata da Mr. Buitoni oppure molto buona è la marca Carrefour)
panna montata (per la decorazione super yeah very cool)

Gli ingredienti originali finirebbero qui ma se siete dei viziosi irrecuperabili:
cannella q.b.
zenzero q.b.
granella di nocciola q.b.

Strumenti:
1 spatola da cucina
1 stuzzicadenti
1 padella con fondo antiaderente alta almeno 5 cm che possa andare sia sul gas che in forno (e se siete dei paraculi viziati c’è quella figata di stampo in terracotta con piatto che se mi volete regalare grazie, grazie, grazie i contatti ce li avete)
1 piatto per impiattare di diametro maggiore della padella

Procedimento:

sbucciare le mele o farsele sbucciare se non si è capaci o non se ne ha voglia. Tagliarle a metà ed eliminare il torsolo e la parte dura al centro. Tagliare ulteriormente in modo da avere quattro pezzi di mela di uguale misura. Spennellare un po’ di burro nella padella e metterla sul gas a fuoco basso.

Cospargere con 2 cucchiai di zucchero il fondo. Disporre il primo strato di le mele tagliate con il culetto verso il basso a formare dei cerchi. Cospargere con un altro cucchiaio di zucchero e spennellare con la spatola imburrata. Disporre il secondo strato di mele col culetto in aria e incastrarle con il primo strato. Lasciare le mele a fare l’amore così, a fuoco vivo, finché lo zucchero del sostrato non si imbrunisce (ci vuole poco perché si imbrunisca). Durante questa fase di cottura, se gradite, potete aggiungere cannella, zenzero e granella di nocciola.

Meanwhile accendere il forno a 120-140°. Meanwhile montare la panna (dopo aver tenuto il cartoccio nel freezer per ameno 10 minuti) e tenerla in frigo pronta che non si sa mai. Imbrunitosi lo zucchero spegnete il fuoco e allontanate la padella dal calore. Very important detail: aspettare che la padella intiepidisca. Stendete la sfoglia su un ripiano e spennellatela con la spatola imburrata e (a padella tiepida me raccomando) adagiare la sfoglia come una copertina sopra le mele e rimboccare gli angoli come ai bimbi per farli dormire sicuri.

Bucherellare la pasta sfoglia (e se mentre bucherellate sentite sotto le mele ancora dure, non ve ne preoccupate). Infornare e lasciare cuocere per 15-20 minuti. Osservare che la sfoglia diventi castana (non biondo chiaro, proprio castana). Io lascio in forno spento a intiepidire di solito. Estrarre la pentola, poggiarvi il piatto da portata, farsi coraggio che non succede niente, e rovesciare il contenuto che si aprirà per la gioia vostra e dei più piccini come un fiore a primavera, in slow motion.

Servire calda o al massimo tiepida con una noce di panna oppure due cucchiai di gelato al fiordilatte di fianco.

 

Commenti chiusi.