Semifreddo con crema di cioccolato

- 26 Ottobre 2011

Per preparare questo dolce ci sono voluti:

– 50 grammi di zucchero
– 2 uova
– 40g di farina
– 25g di cacao in polvere
– 4 cucchiai di caffè nero
– 2 cucchiai di Amaretto Di Saronno
– 600ml di panna da montare
– 425g di cioccolato fondente
– un paio d’ore, facilmente riducibili a quarantacinque minuti scarsi se possedete uno sbattitore elettrico (o, in alternativa, quella sana predisposizione ai lavori di fatica che vi permette di montare 600ml di panna a mano senza dire ah)

La ricetta viene da un libro trovato per caso a Dublino, in una libreria che vantava gli sconti più alti della città. Un vero affare: cento e più pagine di ricette al cioccolato per soli tre euro. Poteva forse mancare sul mio scaffale?

Nel vostro stomaco di certo non può mancare questa meraviglia. Ecco, dunque, come procederete:

– Preparate la base: mescolate zucchero e uova in un recipiente a bagnomaria, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Toglietelo dal fuoco ed aggiungete, setacciati, la farina e il cacao.

– Versate il composto in una teglia imburrata, e cuocete in forno a 220° per circa 7-10 minuti. Fate raffreddare la base su una gratella, poi rimettetela nello stampo, che nel frattempo avrete lavato ed asciugato.

– Mescolate caffè e liquore (la ricetta consiglia il brandy, ma in casa mia non c’era che dell’Amaretto), e spennellate la base della torta con il liquido ottenuto. Fate un bel respiro e scaldate i muscoli, perché ora arriva la Sfida.

– Preparate la crema: montate la panna a neve ben ferma: nulla di più facile, se siete tra i fortunati che possiedono una frusta elettrica. Io, da quando vivo a Londra, non ce l’ho; ho però un fido aiutante maschile, che in barba alla virilità ha preferito battere l’intero isolato per chiederne uno ai vicini piuttosto che cimentarsi nella singolar tenzone. Risultati? Un’insoddisfacente spedizione porta a porta, un braccio indolenzito (il mio) e la panna, finalmente, domata.

– Ad ogni modo, mentre montate la panna, potete far sciogliere a bagnomaria il cioccolato: un’altra operazione che richiederà un po’ di tempo, ma è l’ultima, promesso.

– Fate intiepidire il cioccolato sciolto, poi unitelo alla panna, e mescolate bene.

– Versate la crema sopra alla base, livellate il tutto con una spatola, e lasciate la torta in frigo finché la crema non si è solidificata. Se vi piace, decoratela con cacao in polvere o zucchero a velo prima di servirla.

Prendetene e mangiatene tutti. E se non vi piace, che dire: siete delle brutte, brutte, brutte persone.

 

Commenti chiusi.