Il tagliagole – parte terza

- 18 Settembre 2011

Performance

Uno due tre quattro uno due tre quattro inspira ecco bene ora espira ora inspira di nuovo ecco sì bravo così e adesso espira uno due tre quattro uno due tre quattro ancora un giro dell’isolato e ci siamo poi mi fermo all’inizio del parco e faccio altri tre giri di corsa che male ai piedi inspira benissimo dai dai su forza espira bene soffia lento lento lento così dai eccoci che sono le otto e tra un’ora devo esserci cazzo devo andare uno due tre quattro se rallento mi viene un crampo cazzo non potrebbe durare tutto il giorno questa corsa invece di andare in ufficio inspira bravissimo Carlo vai così espira bene tutto d’un fiato via il fazzoletto dalla tasca lo passo sulla fronte avanti e indietro e poi ancora avanti e indietro asciugo il sudore avanti e indietro poi guancia sinistra guancia destra dietro al collo non rallentare cazzo o il crampo arriva stavolta inspira dai su forza non pensare a niente espira benissimo vai uno due tre quattro come cazzo ho potuto accettare sono un idiota scemo scemo scemo scemo uno due tre quattro inspira vai così è l’occasione della mia vita ho sudato cinque fottutissimi anni come potevo dire di no molto bene espira benissimo uno due tre quattro ecco lì il parco uno due tre quattro perché cazzo non mi sento una merda uno due tre quattro perché per darmi dello scemo e dello stronzo devo pure pensarci uno due tre quattro uno due tre quattro…

Lettera numero uno
Dottor Ernani,
La ringrazio infinitamente per l’opportunità concessami, ma mi trovo costretto a rifiutare. Non posso accettare che la mia carriera si giochi sulla pelle di tre colleghi e amici. Spero capirà.
Cordialmente,
Carlo Mazzanti

Lettera numero due
Giorgio,
ti ringrazio infinitamente per l’opportunità concessami. Trovo che la professionalità di Silvia e le conoscenze di Alberto saranno fondamentali per la squadra.
Carlo

Lettera numero tre
Giorgio,
ti ringrazio infinitamente per l’opportunità concessami. Trovo che la professionalità di Silvia e la precisione di Ivan saranno fondamentali per la squadra.
Carlo

Lettera numero quattro
Giorgio,
ti ringrazio infinitamente per l’opportunità concessami. Trovo che la precisione di Ivan e le conoscenze di Alberto saranno fondamentali per la squadra.
Carlo

Carlo piega in quattro ciascuna lettera, poi chiude gli occhi, le raccoglie tra le mani e le mescola come in un gioco di carte. Infine pesca a caso dal mazzo, mette la lettera in tasca, solleva la ventiquattrore, aggiusta la cravatta, sistema il ciuffo guardandosi allo specchio, prende le chiavi dello scooter, esce di casa.

 

Commenti chiusi.