All’interno del Premio Elsa Morante Ragazzi, viene assegnato, da anni, un Premio Speciale Nisida-Roberto Dinacci, scelto dai ragazzi e dagli operatori dell’Istituto di pena minorile di Nisida, coordinati dalla professoressa Maria Franco. Il riconoscimento speciale quest’anno va al libro Caro diario ti scrivo delle setteperuniche Patrizia Rinaldi e Nadia Terranova (Sonda Editore).

La redazione di SettePerUno saltella per la gioia e si congratula con le due autrici. Maria Lo Conti ha letto Caro diario ti scrivo e ce lo racconta così:

“Ho cominciato a leggere libri per ragazzi quando non avevo più l’età indicata sulla copertina. Le prime volte alla cassa dicevo è per mia cugina, poi ho cominciato a dire è per mia nipote, alla fine ho smesso di scusarmi perché ho capito che era ridicolo. Caro diario ti scrivo, invece, sulla copertina non ha indicata nessuna età. Sulla copertina ci sono delle matrioske paffute con gli occhi verdi che ti fanno pensare alle storie che non finiscono mai di dirti delle cose, anche se tu cresci e cambi.

Non è proprio un libro, a dire il vero, è una specie di gioco. Il gioco sta nell’immaginare i diari di sei future scrittrici a dodici anni: Matilde Serao, Beatrix Potter, Anna Maria Ortese, Emily Dickinson, Silvina Ocampo e Jane Austen. E immaginare le loro debolezze e le paure. E poi prendere tutte le debolezze e tutte le paure, affrontarle e scoprire che la propria voce è più forte, e la voglia di vivere e di scrivere è più forte. E non riesci a metterla a tacere perché è giusto così, è giusto che continui a guidarti, a portarti sulla strada delle storie che vuoi raccontare, sempre. Quelle storie che leggi a dodici anni e ti piacciono, e leggi a venticinque anni e ti piacciono. Storie come queste, che non hanno carta d’identità, perché non hanno data di scadenza.”

Domani domenica 8 maggio le autrici incontreranno lettori grandi e piccoli a Roma alle 17 alla Libreria Giunti al Punto, piazza S. Apostoli 59.