Il postino

- 27 Aprile 2011

Stamattina faceva freddo, pioveva e per di più avevo un cerchio alla testa e un trentotto fisso sul termometro. Appena sveglio, di solito, non parlo con nessuno; mi rifugio nell’angoscioso zapping sulla televisione satellitare. Angoscioso per due motivi: il primo è presto detto, di solito la mattina c’è davvero poco da vedere, il secondo è rappresentato dalla remota possibilità che io venga inchiodato al divano da un film che ho già visto e che devo assolutamente rivedere.
Stamattina era il turno de Il Postino. So già cosa state pensando: “eccolo, non aveva alcuna idea per il consiglio della settimana e si è buttato sul classico” oppure “eh, ma di nuovo Troisi?”. No, cioè sì, non avevo alcuna idea ma voi spiegatemi a cosa servono centinaia di canali satellitari se non a farsi venire qualche idea per la rubrica cinematografica setteperunica.
La trama la conoscono anche i muri oramai: il giovane pescatore Mario Ruoppolo (Massimo Troisi) è il postino personale del poeta cileno Pablo Neruda (Philippe Noiret), rifugiatosi a Procida a causa di un mandato d’arresto in patria. Mario parla con la voce e il corpo di un Troisi fiaccato dalla malattia (morirà qualche ora dopo la fine delle riprese) ed è forse per questo motivo che alcune battute sembrano più palpabili del previsto.
Se non per i paesaggi insulari (Procida e Salina, in particolar modo la spiaggia di Pollara), per un’Italia d’altri tempi (è il 1952), per la malinconia che lo pervade, per il ricordo di un attore delicato e terribilmente vero, l’ultimo film di Troisi (sebbene la regia fu di Michael Radford) va ricordato anche per uno scambio di battute tra Mario e Neruda.
Nell’apprendere che il giovane postino è innamorato, Neruda afferma che a tutto c’è un rimedio, che si può guarire; Mario allora sgrana gli occhi, agita le mani e dice di non voler guarire assolutamente.
Consigliato a chi non riesce a trattenere le lacrime, vanno via come il pane ed è giusto così.

Guarda una scena

Il postino
Regia Michael Radford
Anno 1994

 

Un comment su “Il postino

  1. 1

    ottimo suggerimento …guarderò questo capolavoro!