Vive la France et la tartiflette!

- 14 Gennaio 2011

Ingredienti:

(dosi a piacere, dipende da quanti strati volete fare)

Patate

cipolla

pancetta a dadini

formaggio reblochon (se non lo trovate potete ovviare con fontina o un altro formaggio a crosta)

Non vi sarete mica messi a dieta, dopo le feste? Lasciate perdere i consigli dei tg, non ci si mette a dieta, dopo le feste, perché tornare al lavoro/a scuola è tanto triste e faticoso e quindi c’è bisogno di energia e gratificazione.

Ecco dunque, direttamente dalla godereccia Francia, un piatto molto gratificante e… energetico? I casi sono due: o vi sale un’energia che per smaltirla vi fate la maratona di New York in dieci minuti netti, oppure vi piglia un abbiocco che vi sdraiate per un quarto d’ora di pennica e vi svegliate la mattina dopo. In ogni caso, ne sarà valsa la pena, credetemi.

Se poi proprio siete irremovibili nei propositi dietologici, bon, segnatevi la ricetta per le prossime festività. Eccola: lessate le patate intere, scolatele ancora un po’ dure, sbucciate e fate a fettine. Dorate cipolla e pancetta in un po’ d’olio. Disponete una parte delle patate in una teglia, cospargetele con la cipolla, la pancetta e la panna. Fate un altro strato di patate e disponeteci sopra il formaggio, tagliato a pezzi grossi, con il lato crosta in alto. Fate cuocere in forno per una mezz’ora, finché la crosta del formaggio diventa dorata e croccante.

Buon appetito a chi non fa la dieta!

 

Commenti chiusi.