One Love, One Life, One Pepatello

- 3 Dicembre 2010

Ingredienti:

Mezzo kg di farina

350 gr di mandorle

400 gr di miele

Pepe Q.B.

Buccia d’arancia Q.B.

Ammoniaca, poca

È un freddo dicembre di qualche anno fa. In procinto di partire per una vacanza a Dublino, pensiamo: è quasi Natale, non sembra brutto presentarsi a casa di Bono a mani vuote? E cosa meglio di un prodotto manufatto di tipica gastronomia natalizia campobassana?

E così: mettiamo le mandorle intere nella farina, scaldiamo il miele e lo incorporiamo, aggiungiamo pepe, buccia d’arancia e ammoniaca, e olio di gomito per mescolare. Modelliamo dei piccoli panetti, come dei filoncini schiacciati, e mettiamo in forno per un quarto d’ora/venti minuti. Sforniamo, affettiamo mentre è ancora caldo (la forma è quella dei cantucci, per intenderci), lasciamo raffreddare.

Qualche giorno dopo, Vico Road, Killiney, Dublin. Il cancello di casa Vox si apre. Ne esce una Mercedes nera, guidata dal padrone di casa medesimo in persona, che ci fa ciao ciao con la manina ma non si ferma, lo screanzato. Non pare il caso di lanciare nell’abitacolo il cartoccio dei pepatelli, che rientrano a pieno titolo nella definizione di arma contundente. Qualche minuto dopo, il cancello si riapre, ne esce la consorte. Stavolta il lancio potrebbe essere una buona idea, ma decidiamo che in fondo una moglie di rockstar planetaria che va in giro con una Golf bianca del 1985 merita la nostra stima. Infine, riusciamo a interloquire con il bodyguard/autista/tuttofare e il suo piercing alla lingua. Gli affidiamo il prezioso pacchetto, ci promette di consegnarlo. Lo farà?

Siccome è Natale e siamo tutti più buoni e fiduciosi, noi ci crediamo, e da allora, ogni volta che arriva dicembre, ci immaginiamo la famiglia Bono riunita davanti all’albero, con un bicchiere di punch caldo e un vassoio di pepatelli.

 

2 commenti su “One Love, One Life, One Pepatello

  1. 1

    Guarda che una imbranata come me va a finire che ci mette veramente l’olio di gomito!! Che nostalgia per l’omino!!!

  2. 2

    L’omino re del mondo!