Ormai non puoi entrare in una libreria senza essere azzannato dai vampiri, e al cinema è lo stesso. Ma prima dei Cullen, dei Salvatore, di tutti questi diciassettenni sempre un po’ scipiti, e dopo quelli proprio brutti di Nosferatu, Bela Lugosi e Cristopher Lee, i più belli, inquietanti, affascinanti, sexy vampiri di celluloide sono senz’altro Tom Cruise e Brad Pitt di Intervista col vampiro di Neil Jordan, tratto dall’omonimo romanzo di Anne Rice (che pure consigliamo).

Costumi sfarzosi (il film fu Oscar per la scenografia e la colonna sonora nel 1995); la fine del ‘700 a New Orleans; un Brad Pitt, alias Louis de Pointe du Lac, assalito dalla tristezza per la perdita della moglie e poi dai rimorsi eterni per quella della mortalità, portatagli via da Lestat – Tom Cruise biondissimo; Kirsten Dunst crudele vampira bambina che soffre di non poter diventare donna; Antonio Banderas che fa Armand, uno dei vampiri più vecchi in circolazione. E poi sangue, denti affilati, conflitti etici, la perdita dell’umanità e dell’amore, le necessità della propria natura e il libero arbitrio, fino ad arrivare ai giorni nostri, con una storia dell’orrore dal fascino irresistibile.

Guarda una scena

Intervista col vampiro

Regia Neil Jordan

Anno 1994