Ci son volte, ti sarà pur capitato,

che di una storia ti sconvolge il tragico candore,

pensar che se tutti la leggessero sospendendo il fiato,

il mondo sarebbe forse un po’ migliore.

Al verso in rima non son certo abituata,

i miei limiti li accetto,

ma a scriverne in prosa, per quanto delicata,

gli avrei fatto gran difetto.

Questo libro è un orco di cartapesta,

un prisma di cristallo conficcato nella testa.

L’autore lo conosci, lo hai già amato,

io dal canto mio l’ho già lodato

e ad eguagliarlo certo non mi provo,

ché il suo è davvero un capolavoro!

Son tutti bambini i protagonisti prescelti

coi cuori giovani e già così divelti.

Caro Tim Burton, nuovamente io mi inchino,

non dev’esser stato facile ritornare un po’ bambino,

quando sogni e incubi restavano appiccicati alle dita

e per raccontarli bastavano un foglio e una matita.

N.b.: In appendice trovate le poesie in lingua originale. Vi prego, cominciate da lì.

La morte malinconica del bambino ostrica e altre storie

Tim Burton

Einaudi

Stile libero

11,00 euro