Uochi Toki

- 30 Agosto 2010

Questa playlist è tremenda.
Se esiste un momento ideale per ascoltarla è l’esatto istante in cui ci si morde la lingua per sbaglio. Un dolore odioso, imprevedibile e ridicolo.

I tizi che l’hanno scelta dicono che si tratta di “pezzi che durante un dj set danno da pensare”, oppure di “pezzi che rappresentano in modo impreciso ma sufficientemente frenetico la modalità irriproducibile con cui alcune persone vivono lo spazio e fanno collegamenti tra argomenti”.
Bene, non credetegli.
L’atmosfera è quella di un rave un po’ sfigato al mattino, quando uno spiraglio tragi-comico si affaccia sugli esseri viventi deambulanti e la loro decadenza mezza stropicciata; quando la musica continua ad accelerare inneggiando a qualche cosa e tutti sculettano meccanici sognando sogni al ralenti e al massimo un croissant.

Il consiglio che vi do è di buttarvi in questa discarica sonora e di sguazzarci dando la colpa a tutti gli altri. Troverete rottami interessanti.

Io ad esempio non avrei mai perso il mio tempo ad ascoltare questa roba, ma in fondo mica è facile riuscire a perdere tempo consapevolmente.
Un po’ come mordersi la lingua apposta.
Non funziona: non fa male e non fa ridere.

“a fine agosto
rispolverate le vostre angosce

siete stizziti per le poche soddisfazioni
avute tra le cosce
con qualche persona
che nemmeno vi conosce
[…]
dimenticare sarà utile
29 agosto
grigliata per stabilire che non è finita
passo per strada
annuso la vostra griglia
e stabilisco che l’estate
è finita”

Uochi Toki

  1. Meshuggah – Closed Eye Visuals
  2. Autechre – Vose in
  3. Toecutter – Striving for peace between mac and pc users
  4. Pig Destroyer – Trojan whore
  5. Otto von Shirach – End of the World
  6. Converge – Dark Horse
  7. Toecutter – Geordie salvation
  8. Bohren and der club of Gore – Skeletal Remains
  9. Boxcutter – Brood
  10. Venetian snares – Choprite
  11. Gareth Clarke – Pax Assyrica
  12. Shitmat – Full Sunken Breakfast
  13. Autechre – LCC
  14. Blaerg – Crepuscular Harlatory
  15. Toecutter – (don’t)Hate What You’ve Become
  16. Giorgio Gaber – Io,se fossi Dio
 

2 commenti su “Uochi Toki

  1. 1

    scusate se mi permetto di dire la mia ma la playlist è proprio bruttina e il pezzo scritto parecchio scontato….

  2. 2

    hai ragione, è una pagina web obsoleta.
    è che siamo alla fine dei saldi e dobbiamo far fuori le ultime cose scontate prima che il pubblico rinsavisca.