Categorie Autori

la punteggiatura non aiuta a scrivere semmai aiuta a farci leggere 2

di



il piccolo uomo dai capelli rossi sta seduto su una poltroncina con su scritto il suo nome che non diremo per la praivasi sul tema del rondò veneziano la parte quella che fa

parapappà parapappà parapappà parapappà papparaparapà  parapappà parapappà parapappà parapappà papparaparapà parapappà parapappà parapappà parapappà papparaparapà parapappà parapappà parapappà parapappà papparaparapà etcetera

il piccolo uomo dai capelli rossi per chi non avesse capito è il regista che sta lì e dirige il cast e anche i due omini nella distanza e dice all’aiuto regista

scusa per favore non è che puoi andare a vedere che cosa succede le ragioni del dissenso nella distanza dai dai su vai

l’aiuto regista che si chiama Mastrellari inforca la sua bici di una certa epoca dato che siamo nel millenovecentocinquantotto Mastrellari inforca una bici del millenovecentocinquantasei e va pedalare pedalare fino al crinale dove entrambi gli uomini si sono messi lì fermi e zitti ma l’uomo seduto che ora è in piedi ancora conserva del livore e vicino c’è anche il microfonista che si chiama Sergio che stava sdraiato dietro al crinale ecco perchè non si vedeva è un effetto scenico Sergio dice

oh meno male che sei arrivato te Mastrellari pensaci te a questi due mi hanno sbagliato pure il verso e non so se è buona mi sembra di no

tanto non è buona per la regia dice Mastrellari tranquillo Sergio voi due che succede?

è odioso fa l’uomo seduto che ora è in piedi col pugnale sguainato lo voglio matàr

no no niente matamenti per favore che già eh dai su ora fate pace è la battuta di Mastrellari

uff uff ma meno impetuoso infatti sono solo due uff e non tre perchè si sta calmando dice indovinate chi poi sorride come uno scemo

non si puede travagliar con uno così dice l’uomo con l’espressione di morte dipinta in volto e anche in mano

uff dice sempre lo stesso quasi del tutto placato

visto dice il futuro omicida

in effetti dice Mastrellari

in effetti dice Sergio col microfono in mano che da lontano sembra il potente dio Thor col martello in mano ma da vicino si vede che è Sergio per chi lo conosce col microfono in mano

Mastrellari dice aspettate qui che torno vado a confabulare

fai fai dice Sergio tanto noi si vien pagati a giornata

Mastrellari scende in picchiata con la sua bici e se la macchina per fare riprese durature su celluloide stesse in questo momento riprendendo e impressionando su celluloide il tutto sarebbe molto bello ma evidentemente di Mastrellari non frega un cazzo a nessuno quindi nessuno chiama il motore e Mastrellari discende con grazia non documentata

continua

 

← Articolo precedente

Articolo successivo →

1 commento

  1. avvincente e originale :) complimenti!