Distrazioni

Mi hanno rotto le palle con questa storia dell’esser vecchi.

E poi io non sono vecchio.

Quando ero considerato un giovane tra i vecchi, io i vecchi me li sono inculati tutti, uno a uno, senza pietà. E me li sono levati dai coglioni. Si lamentano che non lascio spazio? Bene, che mi caccino loro. Sono qui che li aspetto.

A forza di sgomitare sono diventato quello che sono oggi, forse sono un po’ troppo allenato per queste checche di oggi…

Li vedi i miei denti? Eh? Li vedi? A punta mi sono fatto fare i denti, a punta.

Noi siamo bestie carnivore, i denti devono serrarsi, tagliare, stringere, senza la punta sui denti non siamo niente. Meno di niente. Mi sono fatto fare i denti ancora più a punta di prima, sono più bestia di prima. Che vengano a rompermi il cazzo. Che ci provino a incularmi. Non sono ancora da pensione. Io.

Adoro questo mare.

A te non piace? Ti piace, ti piace…lo so che ti piace. Dai lasciami stare, lasciami fare…oh..

beh?

Eh?

Ma che cazzo fai? Stronzetta!

Ricordati: non conti un cazzo! Senza di me tu non conti un cazzo. Brutta stronza…

Certo che se continui così te le puoi anche dimenticare le case e il resto. Due calci in culo ti do…brutta merda.

Oh ma allora? Che cazzo vuoi? Cosa?

Ah, guarda che non sto pisciando. Sto segnando il territorio…ah, ah, ah!

Ma vattene! Vattene!

Voglio vedere dove cazzo vai, troietta di merda.

Voglio vedere dove lo trovi uno più buono di me…Vattene, vattene…

Ah prima di tornare strisciando fammi aspettare almeno dieci minuti.

 

← Articolo precedente

Articolo successivo →

1 commento

  1. e se non tornasse davvero?